Le polpette

Oggi ho fatto le polpette. Quelle di avanzi di una volta, quelle che non fa piu nessuno. Quelle che si prende il lesso di seconda scelta usato per fare il brodo e magari il pollo stracotto e li si trita e si aggiungono alle patate lessate e passate, con l’uovo, la noce moscata, il sale, il formaggio grattugiato e poi si fanno le polpette a forma di uovo schiacciato e le si passa nel pane grattugiato friggendole nell’olio bollente.

Ho fatto le polpette, e avendo un marito vegetariano con 1,50 euro di lesso usato per fare il brodo mangerò polpette per tre giorni, ho pensato allo sfruttamento degli ingredienti, il brodo in cui sono bolliti per ore.

Mentre rimestavo m’è venuto in mente D’Alema, lo so , non è normale, ma m’è venuto in mente, m’è venuta in mente l’amalgama sapiente degli ingredienti di cui lamenta l’assenza all’interno del PD.  Qualcuno ha messo insieme nella stessa pentola carni diverse, con la finalità di fare almeno un buon brodo. Le carni si sono decotte, il brodo non l’ha bevuto nessuno e alla fine ci siamo triturati.

Adesso siamo polpette. Di avanzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...