Dare aria

finestra1


Al mattino sto dormendo di più, faccio una certa fatica ad alzarmi, resto lunghi minuti sotto il piumino a guardare il Klimt sul muro, ad accarezzare la Mia, a strusciare i piedi uno contro l’altro cercando gli angoli freddi.
Me ne sto lì, nel mio tepore, nel mio guscio, nel mio sonnecchiare.
Ascolto i rumori di casa, so che c’è una sedia che mi aspetta , un telefono che mi aspetta, il dovere di essere responsabile. Ma non ho la forza, non più.
So cos’è. E’ assoluta mancanza di voglia di fare ciò che mi aspetta, una svogliatezza un po’ da depressione, un bisogno di dare una botta di cambiamento.
Temo che l’unico cambiamento che potrò permettermi sarà un ulteriore taglio di capelli.
A volte do la colpa alla tiroide. Mi dico che smettere di prendere la mia dose di ormoni probabilmente mi ha rallentato tutto, il metabolismo, l’umore, il sorriso.
Come è semplice dare la colpa a qualcosa di fisico. Non è colpa mia, è il mio corpo che mi tradisce.
Ma so che invece è solo una infinita serie di delusioni che mi portano a stare lì, zitta ad ascoltare la Mia che mi fa le fusa, mentre resto sprofondata nel materasso.
Vorrei che invece fosse solo la primavera in arrivo, fosse l’aria di marzo e poi di aprile e che dietro l’angolo non ci fossero problemi e problemi e problemi e problemi, a scelta anche rogne, ma ci fosse solo il cambio di stagione, le camicie leggere, i pantaloni di fresco di lana, ci fosse da pensare ai piumoni da lavare, i golf da riporre ma non troppo lontano perché magari la sera fa freschino.
Vorrei con tutta me stessa che fosse quello, ma non lo è.
Vorrei saltare giù dal letto una mattina e sperare che ci siano le rondini, coi loro garriti. Vorrei lasciare le finestre spalancate a fare un riscontro che profumasse la casa di erba umida.
E vorrei tanto riuscire a dare aria ai pensieri, dare aria a me stessa.


Annunci

6 pensieri su “Dare aria

  1. antonio g.

    Le rondini prima o poi verranno anche quest’anno.
    Tu fatti trovare pronta,comincia subito a dare aria,
    oggi c’è il sole.
    Esci e parla di cose lievi con il tuo
    migliore amico,e se non lo trovi esci lo stesso e
    parla con chi ti capita.Può essere un nuovo amico.

    Ciao

    P.S. Ho letto come fai le polpette,così ormai le fanno
    in pochi.Da sballo.

  2. giagina

    eh magari antonio…ma se leggi il seguito io sono anche uscita…solo che non ho incontrato proprio un amico….

  3. antonio g.

    Scusa, in genere va meglio.
    Cacchio,ma dovevi proprio incontrare
    la più stronza di Firenze ieri in circolazione.

    Però mi viene un dubbio. Non hai pensato
    che fiordisale o io potremmo essere l’amico
    incontrato per caso uscendo a dare aria a
    te stessa?

    Ciao

  4. …tranqui antonio, il cappio in testa ancora non me lo metto. Sono molto meno depressa di quanto sembra…e sicuramente voi siete amici!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...