Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Salve a tutti,
Non ci credete? Nemmeno io ci credo ma mi è stato chiesto di dire due parole su questo prodotto, il weetabix. Approfitto di un momento tutto mio, di una pausa , diciamo, di riflessione e vi lascio il mio parere di esperta.
Devo dire che la mia vita è migliorata molto da quando nella mia alimentazione sono state introdotte queste formelle di puro frumento integrale.
L’onda salutista ha fatto si che, in questi anni, molti si siano avvicinati all’uso di cereali integrali, ma per quelli che, come me, li usano da tutta la vita, i weetabix sono un cibo da signori, definirli biscotti è improprio, direi che è piu un conglomerato di fiocchi di frumento pressato.
Una mattonellina marroncina.
L’odore non è particolarmente buono ma per chi è abituato a cereali di tutti i tipi, non è nemmeno malaccio.
In fondo quando si mangia, negli ultimi tempi, si va così di fretta che non ci si attarda mai a annusare il cibo. Io almeno evito di farlo. Ho sempre molte cose da fare e per chi deve seguire anche dei figli, il tempo non basta mai.
Devo dire che gli italiani non amano molto i cereali, invece i nostri parenti inglesi ne vanno matti, la Weetabix corporation ne ha tirate fuori un sacco di varianti, io amo la classica, la piu usata, la piu naturale.
Fiocchi di frumento pressato con aggiunta di vitamine PP e B e soprattutto ferro (11,9 mg) che per una vegetariana come me è importantissimo.
Rispetto agli altri cereali questi contano 340 kcal/100 g, piu o meno come i corn flakes che però essendo “sciolti”, sono piu difficili da dosare.
Questi dati potrebbero sembrare prolissi ma per chi tiene alla dieta anche poche calorie fanno la differenza.
Capisco che per molti di voi sarà difficile staccarsi dalle abitudini, dai frollini, dalle fette biscottate con la marmellata, da pane e nutella o da quelle fantastiche brioches ripiene di crema, e che saranno anche molto indulgenti con se stessi se vedono un po di grasso qua e là sui fianchi.
In fondo siamo quello che mangiamo ma sono convinta che nessuno mi prenderebbe in seria considerazione se assomigliassi ad un bombolone grasso.
La nostra società è impietosa con chi sgarra dagli standard , diciamo, qualitativi, ed io non ho certamente voglia di farmi notare per il culone basso. La concorrenza è spietata, giri l’occhio e ti rubano il marito come nulla, queste giovani che non vanno tanto per il sottile pur di avere un maschio decente.
Io anche alla mia età mi difendo come posso, integro con l’integrale, faccio molto movimento, sono magra al punto giusto e felice.
Queste formelle sono molto facili da dosare, una mattonellina 18 gr = 61Kcal.
Quello che però è la componente più importante di questi quadrotti sono le fibre: 10,5 g/100 g.
La consistenza da secco è durissima, ma mischiata ai liquidi sprigiona tutta la sua potenza. Le fibre gonfiano, si dilatano, riempiono il riempibile, placano la fame e deliziano gli intestini piu pigri.
Come dice la pubblicità…facilitano la naturale regolarità. Tutte le mattine appena il gallo canta giu una bella formella dalla parte alta – IN- e via un’altrettanta formella dalla parte bassa – OUT-
Credetemi, così trattati vi sentirete meno gonfi, più pimpanti, vi verrà voglia anche di cantare…
che dirvi d’altro?
Non li consumo sempre, in fondo è bene variare la dieta, a volte mangio altri cereali e a volte non li mangio a colazione, ma a merenda insieme alla frutta, specie prugne… l’effetto disgorgante si amplifica e raggiunge i massimi livelli.
ecco ecco eccoccoooooo-cocoo cocoooooo-ohidèè scusate l’urlo involontario, ma mi è scappato.
Fare un uovo sembra facile. ma provateci voi ….non c’è fibra che tenga per farselo uscire meglio.
Spero di esservi stata utile con la mia esperienza. Io consiglio Weetabix a tutti quelli che si rivedono nel mio profilo.
Bene io torno al mio lavoro di mamma Vi ringrazio per l’attenzione, fatemi sapere quando questo intervento andrà in stampa, sapete è piu facile che noi galline si finisca in pentola che sul web.
Vostra MammaChioccia


(riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento di Mammachioccia, gallina fulva da uova , attualmente di stanza in campagna nel mio orto, secondo me è lei il vero target di questo prodotto, a lei è finito il 99,9% della confezione di weetabix che in uno slancio dietetico avevo tempo fa comprato. Il primo morso mi è rimasto fra i denti per mezzora , mi sembrava di star impastando segatura e colla direttamente in bocca…e a quel punto ho deciso che se gli inglesi amano così tanto l’Italia e la sua cucina, ci sarà un perchè. Per quanto mi riguarda è meglio vedersi un po balena, che sentirsi gallina…in fondo lo dice anche la mia dietista, il pesce fa bene!)

Annunci

3 thoughts on “Riceviamo e volentieri pubblichiamo

  1. Se fossi editore ti darei uno spazio fisso su un mio giornale.

    Perchè non ci dai qualcuno dei tuoi pezzi sul liberocuperlo.it ?

    Per andare oltre Kerpov e battere un territorio diverso,quello dell’ironia nelle cose piuttosto che dell’ontologia delle cose.

    Ciao

  2. eeheh dai antonio, mi diverte vedere i prodotti da un altro punto di vista, quasi tutti i post della categoria “I prodotti a modo mio” sono stati scritti per un sito di opinioni dove si recensiscono prodotti. A me piace farlo con ironia. Tutto qua. Grazie e se diventi editore dimmelo eh…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...