Pletorico e le altre

Pletorico da pletora : eccessiva abbondanza che determina conseguenze negative.

Ieri il nostro Disonorevole Premier ha pronunciato una parola: “pletorico” e stamattina ne è piena la stampa, i Ministri lo ripetono a proposito e sproposito di qualunque cosa. Brunetta stamattina ha detto che l’Amministrazione Pubblica italiana è pletorica. Chissà come avrebbe espresso il concetto se il Disonorevole non l’avesse pronunciata ieri. L’Italia s’è svegliata pletorica.
E’ già successo con “cacicchi”, con “capibastone” e con chissà quante altre parole desuete che improvvisamente irrompono sulla scena. E ci si impiantano come se con una sola parola potessimo davvero arricchire il nostro lessico. Mi sembra di vedere la scena di Padre padrone quando il protagonista si siede nel cesso e impara le parole dal vocabolario a memoria. Lettere consecutive spesso senza contenuto, senza ambiente. Come le parole che sospese vorticano in quelle nuvole che abbelliscono ultimamente i blog piu fighi, Le avete viste? Si muovono come in un juke box e risaltano a turno, pigia me, pigia me, guarda come sono cool, tutti mi infilano in oggniddove sono “pletorica”
Parole. Tag della nostra vita.
Vada alla voce cacicchi e veda cosa ne esce fuori.
Niente
Cacicchi se vai sullo Zingarelli ti dice “Capo indiano dell’America centrale e meridionale” e che c’azzecchiamo noi coi cacicchi?
E i capibastone e gli wecan-isti?
un po come un titolo di una trasmissione tv che ha fortuna, giù tutti ad imitarlo…dopo Arbore e il suo Quelli della notte”sono fioriti i “Quelli della notte bar” , “Quelli che mangiano i fagioli all’uccelletto” Quelli che si però anche no” e che dire del filone Nonsolomoda? Nonsoloschiacciata, nonsolo pane, nonsoloscarpe.
Non solo…e allora cosa in più?
E quel che è peggio è che all’utilizzo di parole ricercate non corrisponde una più profonda conoscenza della lingua italiana.
Il Disonorevole dice pletorico ma scazza mezzi congiuntivi, Brunetta dice pletorico e poi sputacchia frasi dalla sintassi incerta.
Ci riappropriassimo dei contenuti e li declinassimo con parole nostre, non mutuate da nessuno.
Inventiamocene pure delle nuove che abbiano la forza delle nostre idee.
Inventiamoci il prisincolinensinalciusol della situazione.

Oppure stiamo zitti che in certi casi sarebbe quasi meglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...