Switch Off

Ah che pace, direi prima della tempesta. Da domani molti inizieranno a rientrare in ufficio e inizieranno a lamentarsi, finchè non subentrerà il prossimo step : le ferie di Natale. Pensate manchi poco? Le prime avvisaglie dell’autunno incipiente son le pubblicità delle collezioni in edicola, ormai si colleziona di tutto dai santini, ai coltelli, alle auto da ricostruire pezzo per pezzo.200 uscite, costo totale dell’opera 2mila euro. Costa meno un’usata vera! Avviate le raccolte si passa a pianificare i panettoni e poi sotto sotto natale i profumi…vedrete, arriveremo all’Armani Code in due balletti. Intanto fra circa tre settimane, inizierà il palinsesto autunnale delle TV ripartiranno tutti i reality e il contorno di demenzialità con vari ed eventuali anticipi, Amici, UominieDonne, l’Isola dei Famosi seguiti dai nuovi di Mediaset, la Tribù e il Grande Fratello su tutti. Ah non vedo l’ora di sentire di nuovo la gente affezionarsi ai ragazzini e alla loro paturnie, i più adulti sbirciare le tette del nuovo casting GF che si preannuncia ancora più maialaio di sempre, e poi i disperati affamati dell’isola etcetc. Riusciranno a portarci Noemi?
Ho avuto un paio di anticipi succulenti in questi giorni. Una fintissima bruna signorina, evidentemente spinta dalla fama piu che dalla bravura, della quale adesso mi sfugge il nome poi mi viene, presentava mi pare su Italia1, la rete trash di mediaset, un nuovo mini reality, il piu splatter che abbia visto finora.
Della serie, cosa non si fa per sbarcare il lunario, Brigitte Nielsen e le sue liposuzioni. Il programa aveva del surreale. In studio la Gregoraci Elisabetta, ecco che m’è sovvenuto, si sforzava di fare solo DUE cose, mostrare le cosce perfettamente intonse da granelli cellulitici e ancor più si sforzava di parlare con un accento decente. L’effetto era spassoso. Mi sa che la ragazza ha subito un corso intensivo di dizione e adesso si sforza di dire tutte , ma tutte tutte le lettere quasi sillabate. L’effetto naturalezza ovviamente si perde, aveva piu carattere il computer HAL di Odissea nello spazio. Ma in fondo alla Elisabetta Gregoraci in Briatore non si chiede certo di essere naturale. Nemmeno alla Brigitte Nielsen si chiede di essere nature, però almeno ha fegato. Per non so quale cifra, spero tanto, abbiamo visto in diretta il chirurgo che le caccia le cannule su per i fianchi ed apprezzato i due contenitori col suo sangue, liquido e grasso galleggiante: ben DUE LITRI DI SCHIFO. Se mai avessi avuto la tentazione di farmi una liposuzione in un qualche punto indefinito del mio corpo m’è passata. Voglio proprio vedere la prossima puntata quando la Nielsen, e noi con lei , affronterà il lifting facciale. Salterò gli inutili balbettii della Briatore. Il massacro del corpo va bene, ma il massacro della lingua no eh!
E passiamo al secondo reality, ormai ben avviato sui nostri schermi: sempre del genere, cosa non si fa per rimanere a galla, in diretta, signore e signori : il Governo e la sua propaganda . Spettacolo non meno rivoltante dei due litri di grasso colante estratto alla Nielsen. Ora io mi chiedo , valeva la pena far tutto sto casino con B e le sue escort se poi quello che ci tocca subire dal medesimo per risalire la china della popolarità sono questi spettacolini indecenti degni del peggior Ceacescu? No, io me lo chiedo seriamente. Già il TG5 è diventato inguardabile, le notizie occupano il 30% del giornale il rimanente 70% è una via di mezzo fra Verissimo, Quark e la Prova del cuoco. Ma di quel 30% il 100% è occupato stabilmente dalla propaganda indecente del Premier. Mai dire SOLO Presidente del Consiglio senza specificare,semmai qualcuno se lo fosse dimenticato, nome e cognome, mai nominarlo meno di 20 volte a edizione e mai farlo senza sorriso sulle labbra. Ora poi che sta raggiungendo poteri da Obi Wan Kenobi, Superman e Rocco Siffredi tuttoinsieme, chi se lo toglie piu di torno? Ci scommetterei che prima di Natale qualcuno dirà di essere miracolato grazie a B. . Quando è andata in onda l’ultima puntata? La conferenza stampa del 15 di agosto, per far vedere che LUI non si ferma mai, il povero Maroni che come uno scolaretto ripete la lezioncina “Abbiamo diminuito i reati, abbiamo diminuito gli immigrati , abbiamo diminuito i latitanti” mentre a fianco il rinnovato (in senso di rinnovo dei filler) Disonorevole premier gesticola come Marcel Marceau, facendo un cerchio con le mani quando Maroni dice Governo, usando la penna stile bacchetta quando maroni dice “Immigrati” giu bacchettata, “Mafia” giu altra bacchettata . Indicando Alfano al suo fianco quando menzionato, annuendo e roteando gli occhietti ormai ridotti a due fessure per sottolineare i concetti (concetti?). Insomma sembrava un TG di regime con il premier che lo traduce per i sordi. … che desolazione.

Ma se la spengessimo questa tv?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...