il quartiere

Ho aperto questo blog, ormai piu di un anno fa riflettendo sulle conversazioni che si hanno a casa dei miei intorno al tavolo, specialmente i ricordi che hanno mia madre e mia zia di un quartiere e di una vita che ormai non c’è più. La nostalgia di quei momenti, che esula dal fatto  normale di aver nostalgia della gioventù in un momento della vita che molti definiscono “il tramonto”,  denota un rimpianto di un modo di vivere a contatto con gli altri che si è perso quasi totalmente.
Mi ero ripromessa di scrivere delle molte figure che ho conosciuto e che mi sono state tramandate, che hanno popolato le vie di sanfrediano, i loro soprannomi che li caratterizzavano, le loro vite povere o semplici, i loro caratteri, gli aneddoti. Quella vita , quel modo di vivere, mi ha fatto essere come sono , e non si dimentica mai l’imprinting alla solidarietà quando si è abituati a darsi una mano.
Presa poi dalla vita quotidiana ho perduto un po di quella spinta e non vi ho mai piu raccontato del passato, però in questi giorni ho riflettuto sulla scia dei fatti recenti, in relazione a questa necessità di ricollegare la politica al territorio. Credo che prima ancora che collegare questi due mondi , ciascuno dorebbe fare lo sforzo di ricollegare se stesso al territorio, che non è solo luogo fisico, ma territorio delle anime, conoscere il vicino di casa, aprirsi ai suoi problemi e rimettere i propri.
Solo riformando una rete sociale dal basso si potrà sperare che questa prima o poi si saldi con l’altra rete, quella che dovrebbe eseprimere i nostri problemi e portarne avanti le istanze.
David Plouffe, general manager della campagna di Obama, ha detto che la spinta maggiore alla vittoria del presidente si è avuta dal passaparola fra vicinato perchè niente è più valorizzante di un vicino che ti da una mano quando ti serve, che ti trasmette con le stesse parole con cui vi salutate ogni giorno, una sua certezza, una sua convinzione, un suo valore.
Noi dobbiamo farci vicinato prima ancora che territorio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...