Pensieri e parole

L’altro giorno , di buona mattina, stavo pensando al blog e a quel particolare momento , che sicuramente ha preso a tutti quelli che hanno un blog, di blocco mentale. Di impasse di idee. Di che parlo oggi? E ci pensi e non ti viene nulla. Ovviamente anche questa è una idea, il nulla.
Del nulla son pieni i telegiornali.
Alla fine mi sono convinta che fosse solo una congiunzione astrale, un saturno stronzo e malevolo che s’era messo di traverso alle idee, in quanto alla pubblicazione di Train Dog, ho scoperto che pure lì c’era stato il temuto gorgo di vuoto.
Eh no eh, qui bisogna tirare fuori un post a tutti i costi. Quindi stamattina, a letto, col ventilatore che oscillando mi sputava addosso un refolo di frescura, un po’ si e un po’ no, ho ingiunto al cervello di tirare fuori n’idea.
Escludendo i figli che non ho e i gatti che sono già coinvolti in un altro progetto da non svelare anzitempo, non mi restavano che :
Uomini, un classico, chi non ha mai parlato di uomini stronzi, di delusioni, di quella amarezza profonda, incisiva, dolente che ti creano almeno due o tre volte nella vita e se sei sfortunata ci fai pure l’abbonamento? Il tema offre varianti infinite, uomini padri, uomini mariti, uomini amanti, uomini amici. Ecco avrei potuto a buon titolo parlare dell’ultima categoria, avendo incrociato “Il Grande Stronzo che si dice Amico” non più di qualche mese fa. Poi mi sono detta “Ahò ma davvero tu vuoi sprecare righe e pensieri e tempo di chi ti legge con questi banali resoconti che si possono trovare in ogni angolo di blog?” L’uomo è traditore, tradisce fiducia, tradisce la parola, tradisce l’impegno…everywhere everytime ever …e leggere resoconti tristanzuoli, vittimistici e ormai abusatissimi su cotante nullità umane a che serve? Gli uomini stronzi se li meritano le sfigate e io non sono sfigata, quindi fank e avanti.
Politica, ah ecco , politica: diciamo male del PD. Qualunque cosa.

Bersani non sa farsi il bidet. Quindi è incapace di fare il segretario.Per dire. Oppure Il PD ha perso le chiavi dell’ufficio. Vedi che fa Opposizione a se stesso? Franceschini ha male ad un piede. Gliel’avrà pestato Bersani di sicuro, via email! Pippo e Debbie in visita  a Gardaland pare che vogliano il posto di Topolino anche se è stato eletto dalle primarie di Topolinia. Ecco un pretesto qualunque . Certo un post così sarebbe rimbalzato agli onori delle prime pagine, niente di meglio per una che vota PD che parlar male del PD. Figurona… e se proprio proprio vuoi fare il colpaccio devi aggiungere D’Alema. Qualunque cosa, basta la parola. Come Falqui. D‘alema e zac, sei una Vippissima. Anche lì oh che sforzo sarebbe stato? Ormai è variato anche il detto da “E’ come sparare sulla Croce rossa “ a “ Ormai è come sparlare del Partito Democratico” ah si , perché noi di sinistra non si conosce mezze misure.

Il rischio concreto era che mi scambiassero per una che ci capisce di politica e si aspettassero chissà quale ricetta. Al massimo quella della panzanella..co ‘sto caldo…
Ho cercato quindi un argomento politico di nicchia, una cosina da intenditori, qualcosa che facesse dire “ Oh guarda la giagina cos’è andata a pescare” subitaneo un volto s’è appalesato alla mia memoria, in un recesso, in un angolino al buio, stava parcheggiato Rutelli. Beh ragazzi, Rutelli, lo dovete ammettere sarebbe un bel tema: Pole Rutelli competere co l’Omo? Domanda cosmica e da lì pensando al suo CV e pensando ai fatti della settimana con l’addio di Bordin a Radio radicale mi sono data un altro filone : Pannella…penso che potrebbe a fine carriera prestare la sua immagine al Ministero della Salute. “I rischi delle canne” oh da trentanni non solo ha soffocato quella splendida persona della Bonino ma non ha azzeccato un che dico un delfino. C’è da pensarci. Me la vedo così la pagina In alto “I rischi delle canne” faccione di Pannella con codino e sguardo assassino e sotto in tanti francobollini : Rutelli, Taradash, Capezzone (Capezzone!!!!!) l’Innocenti (ah la santa gracchiante)… efficacissima…in poche ore frotte di ragazzini che passano dalla canna alla camomilla.
No comunque non andava come tema.
Non ero io, erano gli altri. Questo è il blog mio, mica quello occupato abusivamente da quattro spennacchiati attori di second’ordine.
E allora mi sono detta che in fondo io voglio scrivere, trovare modi di incatenar parole in solide geometrie, metterle una in relazione all’altra per costruir castelli con fondamenta di pietra. Parole con un significato proprio, lunghe, corte, tonde o aspre, parole misere, semplici o importanti, ricche di consonati, o piene di vocali come un urlo nel vento. Parole che trovino significati nuovi, sorprendenti e sconosciute. Parole mie da chiudere in strutture definite, ermetiche ove non una sillaba possa essere cambiata senza turbar la perfezione. Parole vergini, pronte al sacrificio dell’unione. Questo io voglio fare.
Voglio fare un cruciverba.

Annunci

9 thoughts on “Pensieri e parole

  1. Ciao dom,
    si sono tornata ma per puro caso, ho troppo da fare fra lavoro e facebook dove francamente mi diverto di più.
    Ci sono un apio di coXXoni di troppo da cup.
    Come stai bellezza? ferie?
    Si sul comodino so io ma parecchi anni fa, irriconoscibile, in effetti comodamante seduta su uno scoglio a Barbados…beh tempi se non altro perchè avevo 30anni.
    Ciao buone vacanze, se le fai!

  2. eh d’estate si fanno sempre un paio di parole incroce! Ma qui mi sa che in croce, caro ruben, ci mettono noi!
    Ciao buone ferie anche a te se non ci si rivede

  3. Ciao!
    Per me le ferie non sono ancora proprio dietro l’angolo, ma le comincio a scorgere!!!
    Un bacione e riposati…sempre se non ci ri-incorciamo!
    Baci!!!

  4. Lo so, avrei dovuto presentarmi.
    Sono passato dal tuo blog. ho letto velocemente il tuo post in home e ho colto quelle emozioni a pelle che mi hanno fatto fermare per un po a leggere.
    Mi hai incuriosito e mi sembrava scortese passare da te e non lasciare traccia.
    Gianni

  5. Grazie Gianni,
    mi fa ovviamente piacere se ti fermi a leggere e soprattutto se ti piace quello che leggi.
    Ciao alla prossima e benvenuto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...