la sedia

Quando il Male ti tocca, tocca tutti intorno a te, ogni brivido diventa metastasi. Uccide uno e ne colpisce cento, non ti chiedi più come, ti chiedi solo quando.
E non c’è tempo che curi,.
Ho sognato tuo padre, è così raro che io lo sogni, entrava in una stanza ed era piena di fiori, mi ha abbracciata e baciata ed era un bacio vero, Io non potevo abbracciarlo.Lui rideva e parlava e io non potevo dirgli nulla sentivo le sue braccia ma io non potevo sentire lui.
E poi? E poi mi sono svegliata di soprassalto
Mi sono svegliata e mi duole tutto, tanto, Sono paralizzata.

Siamo tutti paralizzati mamma, ma ti portiamo lo stesso in ospedale, dove per poco, giusto un po’, fino al prossimo sogno,al prossimo pensiero in solitudine, ti sapranno rassicurare. Quello che non posso io, puo’ una radiografia.
Pavimenti grigi e macchinette per l’acqua. L’abitudine all’attesa che, anche reiterata, non si consolida mai e sedimenta pensieri.
Chi ci sarà su questa sedia quando toccherà a me? Nessuno
Non è una ipotesi è una certezza.
Mia sorella forse ed io per lei. Gli affetti che si costruiscono veri e solidi e di amore nel tempo, col sangue, col crescere insieme, con l’essere leali, col rispettarsi.
L’amore che non si sceglie.
Voglio farti io da testimone se ti va bene?
Certo che mi va bene a chi voglio più bene che a te?

Quando cresci così, e ne capisci il valore e non ne senti la fatica, non l’impegno, non capisci il disinteresse gratuito, la superficialità nei rapporti, l’ignorarsi allegro e dimentico.
Non capisci l’abbandono. Non quando è immotivato. Non quando è figlio di bieco menefreghismo egoista. Non quando è ammantato di scuse puerili.
Se vuoi mie notizie il mio cellulare è sempre acceso, chiama.
Anche il mio cellulare è sempre acceso. Anche il mio indirizzo è sempre lo stesso,
Quando hai voluto sapere tu di me? di me che ti sono nonno, di me che ti sono radice?
Non un giorno, non un momento, non un pensiero grato di un affetto incondizionato e gratuito.
Non c’è rimedio, non c’è cura che non passi dal ristabilirsi dei valori, dal riconoscimento dell’altro, dall’etica nei comportamenti.
Di cosa parliamo? Cosa stiamo chiedendo se non siamo capaci di chiedere scusa a chi abbiamo ferito? Quale solidità vogliamo costruire se non ce ne facciamo fondamento?
Siamo uomini e siamo fallibili e fallaci. È vero , ma non è una scusa per tutto.
Inizia tu, no inizia tu.
Chi resterà a sedere sulla sedia?
Auguri a questo mondo malato.

6 pensieri su “la sedia

  1. E’ una domanda che pongo spesso anch’io: chi resterà seduto sulla sedia? Dio, il destino, il caso ha voluto che l’unico legame di sangue rimasto sia mio figlio: ci sarà lui su quella sedia?

  2. Le tue certezze mi consolano perchè diversamente sarebbe atroce.

    Leggendo i tuoi pensieri ho fatto una riflessione, mio padre non c’è più da due anni, non l’ho ancora sognato, ci penso spesso e mi manca. E’ vero il quotidiano ti porta a fare e dire sciochezze come stai se hai bisogno chiamami al telefonino e gliene procuri uno dandogli spiegazioni su come usarlo. Poi improvvisamente un giorno ti chiamano e tu arrivi e lui se ne sta andando, e, tu non puoi più dirgli nulla. Impprovisamente ti rendi conto che ciò che non gli hai detto non potrai più dirglielo.

  3. giagina

    mio padre manca da sei anni ma mi voleva bene e sono sicura che tutto quello che non gli ho detto lui lo sapeva già.

    Ciao dom, come ti va da cup?

  4. Per il momento sembra che siano tutti in ferie compreso il Cup. Poi è un periodo che le mie discussioni co Valeriox si sono fatte più aspre. Ma va bene anche cosi i blog servono o per discutere seriamente o per ammazzare un pò di tempo.

    Io da buon Livornese sono da bosco e da riviera mi adatto alla situazione:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...